Argomenti

Il fatto religioso

Il bisogno religioso

Le grandi affermazioni spiritualiste: l'esistenza di Dio e l'immortalità dell'anima 

L'esistenza di Dio

Natura e origine della religione

Le varie categorie di religioni

I surrogati della religione

La teosofia

La rivelazione

L'atto di fede

La testimonianza del miracolo

L'Antico Testamento come preparazione evengelica

Gesù Cristo e il Suo Vangelo

La Divinità di Gesù Cristo

Il Vero Messia

Gesù Cristo è il Messia

L'insegnamento di Gesù

La persona di Cristo: la sua incomparabile santità

I miracoli di Gesù

I miracoli

I nemici del miracolo

La resurrezione

Il Cristo sempre vivente

Le origini Cristiane

La dottrina della Chiesa

L'eccellenza e i caratteri della Chiesa

La morale della Chiesa

L'azione della Chiesa

La santità della Chiesa

I miracoli della Chiesa

Eresie d'altri tempi

Il Protestantesimo luterano e calvinista

L'Anglicanesimo e le chiese non conformiste

Le chiese separate d'oriente

La Chiesa Cattolica e le chiese cristiane separate

Il fascino delle religioni asiatiche

Lo scandalo dell'Islam

L'incredulità

La testimonianza dei convertiti

Psicologia e metodologia della conversione

La testimonianza della moderna letteratura

Sommario storico dell'apologetica

La Bibbia in generale

Obiezioni contro l'Antico Testamento

Obiezioni contro il Nuovo Testamento

Obiezioni generali contro la teologia dogmatica

Lo sviluppo dei dogmi

Dogmi cattolici in particolare

La morale cattolica

Difficoltà desunte dalla storia della Chiesa

Scienza e religione

Teorie cosmologiche moderne e dogma della creazione

Preistoria e natura dell'uomo

Le scienze psicologiche e storico-sociali

Fu un palo o una croce? Il supplizio della crocifissione

La verità del cattolicesimo

  L'infallibilità del Papa

 I primati della Chiesa di Roma

San Pietro ha soggiornato a Roma?

 Il culto dei Santi e la Comunione dei Santi

 Il culto delle immagini sacre

Immacolata Concezione

Perfetta Verginità di Maria

La Madonna contestata

I fratelli e le sorelle di Gesù

I Sacramenti nel Nuovo Testamento

 La confessione dei peccati

 Il celibato dei sacerdoti

Il Purgatorio

L'Eucaristia e la Santa messa

    I libri apocrifi e la tradizione

  Il caso Galilei

  Giordano Bruno

 L'Inquisizione

 Le crociate

 Contro l'anticristo Freud

 Il Talmud Smascherato

 Contro il Codice da Vinci

 I Testimoni di Geova

 La Massoneria

Il problema dell'ateismo

Gli errori dello spiritismo e della reincarnazione

Il laicismo

Elogio di Pio IX

Pio XII la "leggenda nera"

Il caso

Ipotesi demonologiche sull'ideologia marxista

 

 

 

dogmi cattolici in particolare

tratto dall'Enciclopedia di Apologetica - quinta edizione - traduzione del testo APOLOGÉTIQUE Nos raisons de croire - Réponses aux objection

 

Fin dai primi secoli della predicazione missionaria cristiana i non credenti bersagliarono con le loro critiche e motteggi gli articoli del simbolo di fede. Pietro de Labriolle nel suo libro: La rèaction paienne. Elude sur la polemique antichrétienne du I au VI siede (L'artisan du Livre, Paris 1950), riassume gli attacchi, talvolta magistrali, che i primi polemisti anticristiani, specialmente Celso e Porfido, diressero contro i dommi cattolici. Soffermiamoci un po' nelle principali difficoltà sollevate dai filosofi pagani, seguendo l'esposizione dell'autore citato nella sua brillante opera.

Al pari di Celso, osserva de Labriolle, Porfido prima di tutto rinfaccia ai cristiani di aderire a una " fede irragionevole ". Egli si sforza di dimostrare l'irrazionalità della fede in Dio, nell'Incarnazione, nella resurrezione, nei sacramenti, nei novissimi e nei sacramenti del battesimo e dell'Eucarestia.

La fede in Dio! II preteso monoteismo cristiano non sarebbe altro che un politeismo mascherato, poiché gli angeli sarebbero esseri divini ridotti a spiriti. La trascendenza dell'essere divino sarebbe compromessa dal mistero della Trinità, dall'esistenza degli angeli, e, più ancora, dal sistema dell'incarnazione, un vero tessuto d'assurdità : " Perché Cristo venne così tardi, dopo aver lasciato l'umanità per tanti secoli senza il beneficio della rivelazione? Perché doveva permettere che innumerevoli anime si perdessero senz'aiuto? E come si può credere che il Figlio di Dio abbia veramente sofferto sulla croce? E perché la croce? Come sofferse egli, se per la sua natura divina era impassibile? ".

Il domma della risurrezione provocava in Porfirio proteste non meno violente. Il filosofo pagano muove obiezioni che ancor oggi sono la gioia dei nostri increduli. " Come possiamo pensare che saranno ricostituiti gli organismi distrutti? Un uomo naufraga: i cefali marini ne divorano il corpo; alcuni pescatori mangiano i cefali, periscono anch'essi e i loro cadaveri sono mangiati dai cani, che saranno preda degli avvoltoi. Dov'è mai la carne del naufrago? "

Porfirio usa lo stesso tono sarcastico contro il battesimo e l'eucarestia. Riguardo al battesimo degli adulti scrive: "Tante macchie, tanti adulteri, tante turpitudini lavate da una sola abluzione, da una semplice invocazione del nome di Cristo! Una tale disciplina è fautrice di vizio e d'empietà! ". Porfirio assimila poi la comunione eucaristica a un atto di cannibalismo fino a dire bestiali e assurde le parole di Cristo in San Giovanni (6,52).

Dopo tanti secoli è bene rileggere queste violente opposizioni dei più abili polemisti, di cui il paganesimo morente poteva essere fiero, poiché esse dimostrano che gli avversari della religione cristiana nel corso dei secoli hanno trovato ben poco di nuovo da obiettare. Il fatto poi che la Chiesa sia sopravvissuta a tutte le difficoltà ne è già un'eloquente confutazione.

D'altra parte il fatto che la polemica anticristiana si è in certo modo cristallizzata attorno ad alcuni problemi, immutati, prova che determinati aspetti della fede cristiana prestano il fianco a determinate critiche, che appunto queste pagine sulle obiezioni contro i dommi cristiani mirano a risolvere.

Nella prima parte studiamo il mistero della Redenzione nel suo insieme; nella seconda incalziamo più da vicino alcune obiezioni presentate contro questo o quel domina particolare.

PARTE PRIMA - L'ECONOMIA DELLA REDENZIONE CRISTIANA LA REDENZIONE - LA GRAZIA - I NOVISSIMI

PARTE SECONDA - OBIEZIONI CONTRO ALCUNI
DOMMI IN PARTICOLARE