Crea sito

Apologetica.com

«...siate sempre pronti a rispondere a vostra difesa a chiunque vi domanda ragione della speranza ch'è in voi» (1 Pt 3, 15)

Cattolicesimo | Testimoni di Geova | Islam | Cristologia | Pneumatologia | Società | Contatti

Benvenuto!

Benvenuto nel sito di Apologetica.com! In questo sito avrai la possibilità di esplorare le risposte delle Scritture e della storia del Cristianesimo riguardo alcuni fondamentali quesiti della religione Cristiana.

Il nostro credo

Crediamo in un solo Dio, Onnipotente, Onnisciente, Onnipresente, creatore del cielo e della terra, Padre dei credenti in Gesù Cristo, unico Sovrano e Padrone dell'universo. Egli si elesse il popolo di Israele di tutti i popoli perché fossero un suo popolo santificato: e da essi nacque, secondo la carne, il Cristo. Egli diede ad Israele i profeti dell'Altissimo, per mezzo dei quali promise l'avvento del Cristo, che avrebbe liberato il popolo di Dio. Oggi, grazie alla croce di Cristo, chiunque creda nelle promesse di Dio e nel suo Cristo è figlio di Abramo per fede e membro del vero Israele di Dio.

Crediamo in un solo Signore, Gesù di Nazareth, il Cristo di Dio, che è figlio di Dio, divino quanto il Padre suo, da sempre e per sempre sussistente, unico con il Padre suo nella natura ed essenza divina, ma Persona distinta da lui. Crediamo che per opera dello Spirito di Dio egli si sia incarnato nel seno di Maria vergine, sia stato battezzato nel Giordano da Giovanni il Battista a circa trent'anni, sia stato crocefisso sotto Ponzio Pilato per pagare il riscatto dei nostri peccati, sia stato sepolto, ed il terzo giorno sia risorto dai morti fisicamente. Crediamo che dopo di queste cose egli sia salito in cielo a sedere alla destra di Dio Padre, ove si trovava prima di venire sulla terra: da là, egli verrà alla fine dei tempi per compiere il giudizio su ogni essere umano, e dare a ciascuno secondo il lor proprio agire. Coloro che avranno creduto in lui saranno condotti nel regno celeste di Dio, mentre coloro che saranno trovati increduli saranno condannati ad una punizione eterna.

Crediamo in un solo Spirito di Dio, personale e divino, unico in essenza divina con il Padre e con Cristo, ma Persona differente dai due. Crediamo che egli parlò tramite i profeti, agì in Gesù Cristo e nei suoi discepoli, fu sparso sui discepoli riuniti il giorno di Pentecoste, e d'allora distribuisce in tutta la Chiesa i suoi doni: parola di sapienza, parola di conoscenza, fede, doni di guarigione, potenza d'operare miracoli, profezia, discernimento degli spiriti, diversità di lingue, e interpretazione delle lingue. Crediamo che questo stesso Spirito inabiti il credente nel momento della conversione, e che operi in lui il cambiamento che produce buon frutto: amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo.

Crediamo che l'uomo sia nato sotto il peccato e sotto il potere della carne, che è maligna e sotto la potestà del male. Per liberarsi da questa condizione egli deve ravvedersi dai suoi peccati e credere nell'evangelo di Dio, che è come segue: 'Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, è stato sepolto, il terzo giorno è resuscitato secondo le Scritture, ed è apparso agli apostoli'. Questo evento è chiamato nuova nascita, ed assicura al credente la salvezza, ovvero la sicurezza che, al momento del decesso o del ritorno di Gesù, egli non sarà condannato, ma sarà portato nel regno di Dio. Tale nuova nascita è indispensabile ai fini d'accedere al paradiso: chiunque non nasca di nuovo muore nei suoi peccati, e giunge dunque al luogo di condanna. Una volta ravveduto, e salvato per sola grazia di Dio, e per la fede in Gesù, l'uomo deve compiere buone opere, non già per esser salvato, ma a conferma e fortificazione della fede che possiede, la quale altrimenti muore e riporta l'individuo nella condizione di incredulità e perdizione in cui si trovava. Crediamo che, una volta perdonato e salvato, l'uomo ha la possibilità di ricevere il Battesimo nello Spirito Santo, ovvero un evento sovrannaturale in cui lo Spirito di Dio dà al credente la facoltà di esprimersi in lingue straniere ignote a chi le parla.

Crediamo nella Chiesa quale corpo dei credenti in Cristo, fondata sulle Scritture, le quali sono la raccolta dei sacri scritti prodotti dai profeti e dagli apostoli, ispirati da Dio e dunque infallibili, nel numero di sessantasei libri (nel canone occidentale), ovvero trentanove dell'Antico Testamento, e ventisette del Nuovo Testamento: il primo presenta il compimento delle parole e delle promesse del secondo. Crediamo nei due segni esteriori della grazia, ovvero il battesimo per immersione in acqua e nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo, dei soli adulti; e nella santa cena, sotto le due specie di pane e vino, che sono immagine del corpo e del sangue di Gesù Cristo, celebrata in memoria del Signore Gesù finché egli venga. Crediamo nell'ordine della Chiesa, strutturata dal Signore in pastori, episcopi, diaconi (e diaconesse), evangelisti, profeti, apostoli, dottori della fede.

Crediamo nella finale resurrezione dei morti, in cui gli uomini riceveranno in base al loro agire: i fedeli in Cristo andranno a vita eterna, mentre gli empi se ne andranno in una condanna eterna nello stagno ardente di fuoco e zolfo.